28 nov

Giubileo Roma sicurezza

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Roma vista dall'alto: la capitale che ospita il Giubileo della Misericordia dall'8 dicembre 2015, fotografata da Oliver Bonjoch. L'immagine si trova su Wikipedia, CC BY-SA 3.0

Roma vista dall’alto: la capitale che ospita il Giubileo della Misericordia dall’8 dicembre 2015, fotografata da Oliver Bonjoch. L’immagine si trova su Wikipedia, CC BY-SA 3.0

Il Giubileo della Misericordia è alle porte. E ovviamente, il tema della sicurezza a Roma è molto sentito, in questi giorni. Lo sarà per tutto l’anno giubilare, in particolare in concomitanza dei grandi eventi, il cui programma è noto da tempo.

Sul tema della sicurezza è recentemente intervenuto il Presidente del Copasir, Giacomo Stucchi, in un’intervista al quotidiano online Affaritaliani.it

«Purtroppo chi dice che assolutamente non accadrà nulla durante il Giubileo lancia un messaggio non realistico. Nessuno ha la certezza che non accadrà nulla».

Inoltre, il Giubileo diffuso, con le porte Sante che potranno essere aperte in qualsiasi basilica – e non solo a Roma, dunque – aumenta possibili obiettivi di eventuali attachi terroristici:

«Ogni luogo della religione cattolica diventa un luogo adatto per celebrare il Giubileo. Quindi è facilmente comprensibile che i luoghi sono tantissimi. Qualsiasi cattedrale o basilica più o meno nota, piuttosto che qualsiasi luogo importante per la religione cattolica, al pari di altri luoghi simbolici delle nostra civiltà occidentale, diventa un possibile bersaglio e quindi si cerca di tenerlo sotto controllo con una specifica attività dell’intelligence. Sia chiaro però che poter pensare di controllare tutti, proprio tutti questi luoghi, non è possibile. Si devono fare delle scelte basate su criteri e dati oggettivi nell’individuare le priorità».

Quali misure di sicurezza aggiuntive sono previste a Roma in metropolitana?
– l’Atac ha annunciato 3000 nuove telecamere di sorveglianza;
– su tutte le banchine della tratta Termini-Cipro sono state installate colonnine SOS che permettono a tutti gli utenti della linea A di contattare direttamente la centrale operativa;
– sono previste colonnine SOS in tutte le stazioni metropolitane, con un’attivazione che inizia da quelle più centrali (come Colosseo e Spagna) per poi estendersi in tutta la rete;
– nelle stazioni metropolitane di Spagna, Termini e Colosseo squadre di guardie giurate con cani addestrati si occuperanno del controllo del pubblico;
– è stata realizzata un’Unità Operativa Mobile, per interventi di emergenza.

Si può collaborare volontariamente alla sicurezza?
Le associazioni private che dovessero voler prestare opera di volontariato con il perosonale Atac possono partecipare a un bando pubblico entro il 4 dicembre 2015.

Che cosa dice il Ministro dell’Interno a proposito della sicurezza durante il Giubileo?
Angelino Alfano è ottimista, come riporta Repubblica:

«In Italia il sistema di intelligence e prevenzione funziona, ma serve più scambio di informazioni tra i vari Paesei europei. Basta creare il panico. La vita deve continuare, io manderò i miei figli in gita scolastica».

E ancora:

«Non solo negli aeroporti, abbiamo un piano di potenziamento del nostro sistema sicurezza. Sono sicuro che gli investimenti che abbiamo pianificato saranno un punto di forza per la candidatura alle Olimpiadi: il dossier sicurezza sarà uno dei punti di forza per la candidatura ai Giochi».

Cosa prevedono le misure di sicurezza aerea?

Il Prefetto Franco Gabrielli ha annunciato che Enac e Enav concorderanno una “no fly zone” sulla capitale. Droni e ultraleggeri avranno a che fare con un’«attività di intelligence e preventiva».

«in determinate situazioni c’è un dispositivo aereo permanentemente in volo per intercettare chi non risponderà […] si può pensare a un abbattimento solo se non si arrecherà un più nefasto risultato. Su questi casi c’è comunque una catena di comando ben definita: è il ministro della Difesa l’organo di governo che deve decidere i comportamenti da prendere sui voli civili».

Quanti uomini si occuperanno della sicurezza a Roma?
Oltre duemila, anche sugli autobus.

Quali ordinanze regolamentano la sicurezza durante il Giubileo?
Sono previste ordinanze ad hoc per ciascun grande evento.

Cosa si sa della sicurezza nelle strutture ricettive?
Sono previste verifiche più stringenti su alberghi e B&B.

E in Piazza San Pietro?
30 accessi dedicati, con passaggio attraverso rapiscanner (cioè, metal detector + raggi x)

Summary
Event
Giubileo
Location
Roma,

One thought on “Giubileo Roma sicurezza

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *