06 set

Giubileo Roma lavori e cantieri

Giubileo della Misericordia - Il Piano interventi nel Comune di Roma. Lavori e cantieri

Giubileo della Misericordia – L’immagine è la copertina del documento reso pubblico sul sito ufficiale del Comune di Roma, con l’elenco dei primi interventi previsti e i costi dei lavori

Il Giubileo della Misericordia porta con sé, come ovvio, una serie di lavori Roma. La Capitale, che sta vivendo un lungo momento di difficoltà dovuto ai noti e recenti fatti di cronaca, dovrà tentare di farsi trovare pronta all’evento, minimizzando, se possibile, i disagi per i cittadini.

Sul sito ufficiale del Comune di Roma si può trovare una prima mappatura dei lavori previsti.

Il primo lotto di lavori può partire visto che il Governo ha sbloccato da patto di stabilità 50 milioni di euro lo scorso 14 agosto. La cifra si somma ai 150milioni di euro già sbloccati in precedenza. Questi lavori andranno conclusi entri il 31 dicembre (comunque a Giubileo già iniziato, visto che l’apertura della Porta Santa è prevista per l’8 dicembre).

Cantieri a Roma per il Giubileo

Partono nel mese di settembre i cantieri per il Giubileo. Per la precisione, il 7 settembre 2015.

Si comincia dalla Stazione Termini, con tre strade, via De Nicola, via Giolitti e via Marsala, dalle quali verranno rimossi i sampietrini. Prevista chiusura al traffico, solo parziale, per via Marsala, e solo per un breve periodo. Grandi stazioni amplierà di 40 posti il parcheggio per i viaggiatori.

Piazza Venezia e Via Nazionale: rimozione dei sampietrini per via Nazionale. Verranno, invece, sistemati nella PIazza.

Sono in programma: riqualificazioni in zone pregiate, in via Zanardelli, via della Mercede, piazza della Repubblica, via del Banco di Santo Spirito, via Cesare Battisti, via IV Novembre, Largo Magnanapoli, viale delle Mura Latine, viale di Porta Ardeatina, via Appia Antica e largo dei Martiri delle Fosse Ardeatine. Previsti interventi su pavimentazione stradale, marciapiedi, caditoie, segnaletica per le zone di ingresso a Roma su rotaia (riqualificazione delle aree delle Stazioni di San Pietro e Ostiense); per i collegamenti delle aree basilicali (riqualificazione di Via delle Fornaci e di piazza di Porta Cavalleggeri). Manutenzione straordinaria, invece, sull’asse da Lungotevere Diaz fino a Lungotevere Testaccio.

È previsto poi il rifacimento della pavimentazione e della segnaletica per i ponti sul Tevere (Cavour, Umberto I, Sant’Angelo, Vittorio Emanuele) e nella galleria Principe Amedeo di Savoia-Aosta.

Altri Lavori a Roma per il Giubileo

Percorsi pedonali giubilari – Prevista la realizzazione di appositi percorso senza barriere architettoniche.

Bagni pubblici – Attivazione o riattivazione.

Verde pubblico – Ripristino di sentieri, sagumatura delle siepi, cura della vegetazione, sistemazione di muretti, nuovi arredi nei giardini a Castel Sant’Angelo, in quelli della Basilica di San Giovanni in Laterano, in quelli di Santa Croce in Gerusalemme e di San Paolo fuori le mura.
Intervento speciale sul Colle Oppio.

Chiese – La chiesa di Santa Maria Iosefa sarà oggetto di un intervento specifico.

Trasparenza e controlli

Gli interventi sono gestiti mediante gare con il Siproneg. Sono previsti inoltre controlli a sorpresa nei cantieri in corso d’opera, affidati a una struttura dedicata.